Notiza…

L’altro giorno aprendo il giornale mi è capitato di leggere alcune notizie che mi hanno colpito…

La prima è stata quella di Tommy: ricordiamo tutti il piccolo angelo che il 2 Marzo 2006 fu rapito a Casalbaroncolo e fu ritrovato un mese dopo morto nelle campagne. La notizia ritorna sui giornali perchè sono arrivate le prime condanne per i mostri: Salvatore Raimondi, complice nel rapimento e nell’omicidio di Tommy, sconterà 20 anni (considerando il rito abbreviato, cioè lo sconto di 1/3 della pena); invece Mario Alessi, colui che materialmente ha ucciso Tommy sarà processato a settembre (e spero vivamente nell’ergastolo); ma uno dei mostri purtroppo è stato assolto: Giuseppe Pasquale Barbera, era lui che forniva informazioni sui movimenti della famiglia Onofri.

Personalmente potrebbe passare l’assoluzione per Barbera, ma i 20 anni a Raimondi no! Era presente anche lui quando Raimondi uccise Tommy e ci sarebbe solo una cosa da fare: chiuderli dietro le sbarre e gettare la chiave, ma purtroppo questa è la giustizia italiana.

Un’altra notizia ha sconvolto la mia giornata: altro stato, altra vittima, altra storia. 3619. Questo numero non vi dirà nulla. Sono i soldati americani morti dall’inizio della guerra in Iraq.

Un’altra vittima si è aggiunta a loro: Le Ron Wilson, 18 anni da poco. La sua storia è questa: nato a Trinidad raggiunge con la madre a 7 anni il padre (anche lui marines). Le cresce con il desiderio di entrare a far parte dei marines, a 17 anni chiede ai genitori di firmare un foglio affinche il suo sogno possa realizzarsi. I genitori si oppongono con tutte le loro forze, sapendo il pericolo che quel ragazzo avrebbe corso arruolandosi. Le Ron riuscì ad ottenere la firma e il 18 Luglio 2007 i genitori e il fratellino hanno gettato rose sulla bara del ragazzo arrivata dall’ Iraq. Nel Giugno 2006 si è arruolato, appena 18enne è stato mandato in Iraq. Il 6 Luglio 2007 ha perso la vita con una bomba al lato di una strada: inconsapevole del perchè moriva, consapevole però di essere ancora giovane e di DOVER vivere ancora.

Il 18 Luglio nella bara aveva due medaglie al valore. Sarà ricordato insieme agli altri 3619 soldati già morti, ma nessuna medaglia, nessun risarcimento, ridarà questi soldati alle loro famiglie.

Dopo tutte queste brutte notizie, volto pagina e finelmente un sorriso, titolo: “A una bimba thai il sette portafortuna”. Questa bambina è nata in un taxi con licenza 7777, il giorno 07/07/07. Al pronto soccorso le è stata assegnata la stanza 707 al 7° piano. Per questa coincidenza, a questa bambina thailandese il Panyapiwat Institution of Technology ha promesso una borsa di studio fino alla laurea.

 

Notiza…ultima modifica: 2007-07-21T14:50:00+02:00da cristalrm
Reposta per primo quest’articolo